Gara 4: Da Città del Capo a Fremantle  

(O bentornato a casa!) 

La vita a bordo 

Il viaggio in Australia dal Sud Africa è stato per me un ritorno a casa. Anche se non sono di Fremantle (vivo più vicino ad Airlie Beach, un porto che ospiterà la tappa successiva), ho famiglia e amici lì. E il pensiero di mettere di nuovo piede sul suolo australiano dopo 8 mesi di assenza (ho lasciato l'Australia all'inizio di maggio), mi ha dato un'energia in questa tappa che è stata amplificata da quanto fossero elettriche le condizioni. La nostra velocità massima per lo yacht era di oltre 27 nodi e abbiamo navigato con venti intorno ai 50 nodi con onde più grandi della maggior parte delle case. Ovviamente abbiamo dovuto affrontare sfide estreme con cose che andavano male, ma abbiamo continuato a scavare in profondità. 

Lezioni 

Mettere la sicurezza al primo posto significa che durerai. Le regate oceaniche sono uno sport esaltante e non privo di rischi. Abbiamo sperimentato alcuni problemi tecnici che abbiamo risolto, nonché continui richiami a quanto siano potenti la natura e la barca. Non c'è spazio per l'autocompiacimento su uno yacht da regata oceanica di 70 piedi! Una delle lezioni più importanti per me è stata come gestire una virata su un verricello in condizioni più pesanti rispetto a condizioni più leggere. Non toccarlo! Osservalo. La vela e la corda probabilmente vanno bene. Le tue mani non lo faranno se provi a risolverlo usando le stesse tecniche come se le condizioni fossero miti. L'uso di stroppi in dyneema (recuperati da vecchi prodotti Marlow Rope) fissati ad un punto e attaccati alla linea attiva con alcuni ganci rotanti è quasi sempre la soluzione magica.  

Sostenibilità  

Una delle tante "R" della sostenibilità è Riparazione. L'equipaggio di Clipper Race è addestrato per riparare e mantenere, sotto la guida dello skipper e dell'AQP, la barca, dagli argani alle vele, alle drizze e tutto il resto. Questo è un ruolo che mi piace. Sebbene i danni alle nostre corde non siano stati significativi fino ad oggi, piccole aree di usura vengono riparate in mare o in porto poiché le corde sono ancora incredibilmente robuste e hanno una lunga vita davanti se trattate bene o trattate quando non bene. Una buona riparazione consente un uso continuato.